L’UGUAGLIANZA NON E’ EQUITA’! 4,26% PER TUTTI I CORPI DELLO STATO, MA PENALIZZATI SOLO I VIGILI DEL FUOCO!

Lo abbiamo ribadito anche in Funzione Pubblica! Applicare un aumento del 4,26%, al netto degli aumenti previsti dalla legge 120/2020, significa acuire il divario retributivo con gli altri Corpi dello Stato, per la UIL PA VVF servono dunque risorse aggiuntive, ma non solo, occorre destinare almeno il 90% sugli istituti fissi e continuativi e ripristinare la maggiorazione dell’indennità di rischio, sacrificata sull’altare di una equiparazione penalizzante, che non ha tenuto conto della nostra specificità.

Vigili del Fuoco destinati a diventare i pensionati poveri di domani! Non solo per il mancato avvio della previdenza complementare, ma anche per l’assenza di opportune salvaguardie per coloro i quali andranno in pensione senza avere il tempo di beneficiarne. Abbiamo così ribadito i punti già rappresentati nella piattaforma contrattuale della UIL PA VVF.

Molto apprezzato il metodo di lavoro proposto dal Dott. Gallozzi, di prevedere un testo normativo che non rappresenti mera trascrizione dei precedenti, partendo da un maggiore, quanto necessario, impulso nelle relazioni sindacali, così come più volte rivendicato proprio dalla UIL PA VVF, chiedendo che siano corrette e basate su confronti veri.

PREFETTO LAURA LEGA. CON IL CONTRATTO VALORIZZARE I VIGILI DEL FUOCO COME FORZA PROPULSIVA DEL SOCCORSO E DELLA PREVENZIONE INCENDI.

I Vigili del Fuoco sono un’eccellenza per professionalità, coraggio e qualità. Uomini e donne abituati non solo per professione, ma anche per scelta ed abnegazione, a rischiare la vita per salvaguardare l’incolumità dei cittadini, questo in sintesi l’intervento nel nostro Capo Dipartimento, che ha espressamente chiesto alla Funzione Pubblica di tutelare i Vigili del Fuoco, garantendo anche i presidi normativi per la nostra crescita professionale. Il Prefetto Laura Lega ha così tracciato un percorso che, se recepito dalla Funzione Pubblica, unitamente al reperimento di risorse aggiuntive, determinerà una svolta importante per facilitare le trattative.

Particolarmente critici su un appiattimento sul comparto sicurezza, sia il Dott. Talamo che il Dott. Gallozzi, ritenendo non adeguatamente valorizzata la specificità del Corpo Nazionale.

Ci sono state date garanzie che nel prossimo incontro sarà presentato un primo articolato. Abbiamo comunque chiesto e condiviso la scelta di un calendario serrato di appuntamenti per consentire ai Vigili del Fuoco di beneficiare nel più breve tempo possibile degli incrementi stipendiali.

RESOCONTO RIUNIONE RINNOVO CONTRATTUALE 4 AGOSTO 2021