ROMA. LA UIL PA VVF DICHIARA LO STATO DI AGITAZIONE

ministro

La scrivente O.S. ha sempre proposto con responsabilità istituzionale possibili soluzioni da valutare nelle sedi opportune, al fine di portare i dovuti correttivi a problematiche che, malgrado le numerose iniziative sindacali, permangono invece insistentemente nel Comando di Roma, sia in termini gestionali del personale e del servizio, ma anche in termini di sicurezza e salute sul luogo di lavoro.
In considerazione del forte malcontento che il personale continua a manifestare, interessando la scrivente ad adoperarsi per il miglioramento di diverse situazioni che rappresentano comunque solo una priorità rispetto a disfunzioni anche di carattere generale, con la presente si informano gli organi in indirizzo che viene dichiarato lo stato di agitazione della categoria per i seguenti argomenti:
1) potenziamento degli organici nelle sedi di servizio a garanzia del dispositivo di soccorso;
2) affermazione del principio di trasparenza ed equità di trattamento nell’assegnazione dei servizi a pagamento;
3) situazione degli automezzi di soccorso, in particolare APS, AS, ABP e AG a disposizione del servizio ordinario e automezzi a servizio dedicato per i potenziamenti richiesti in sede di campagna antincendio boschiva;
4) gestione dei rimpiazzi personale operativo e declassamenti sedi di servizio;
Per quanto sopra esposto, si chiede l’attivazione delle procedure di raffreddamento previste dalla legge 146/90 e s.m.i..

2022.05.23 dichiarazione stato_agitazione_roma_comando