F.A. UIL PA VVF: “PIU’ RISORSE A CHI RISCHIA LA VITA”. OK DELL’AMMINISTRAZIONE. LO STOP ARRIVA DAL TAVOLO NEGOZIALE. LA UIL NON FIRMA!

FONDO AMMINISTRAZIONE

F.A. UIL PA VVF: “PIU’ RISORSE A CHI RISCHIA LA VITA”. OK DELL’AMMINISTRAZIONE. LO STOP ARRIVA DAL TAVOLO NEGOZIALE. LA UIL NON FIRMA!

L’Amministrazione dia un segnale importante al personale operativo destinandogli il 90% delle risorse! 80 euro di differenza troppo esigua tra  personale turnista e giornaliero.

Questa proposta della UIL PA VVF al tavolo contrattuale per la ripartizione del F.A. 2018, che ha trovato il favorevole accoglimento, purtroppo, della sola Amministrazione!

Certamente si tratta di risorse complessive esigue che avrebbero consentito pochi margini di intervento, ma per la UIL PA VVF era importante offrire un segnale politico chiaro! 30 euro in più  al personale operativo avrebbero determinato un diverso incremento annuo, passando da 370,40 euro destinati all’indennità di turno e 290.52 euro al compenso di produttività proposti dall’amministrazione, ad una più favorevole proposta della UIL PA VVF pari a 407 euro all’indennità di turno e circa 158 euro del compenso di produttività , così come confermato dalla stessa Amministrazione che ha ribadito più volte la sua piena disponibilità a recepire tale modifica nel corso della riunione, garantendo comunque la chiusura dell’accordo senza ritardi per il personale nella corresponsione delle risorse, sollecitando al contempo ad una convergenza delle Organizzazioni sindacali, che non c’è stata.

Non è nostra abitudine entrare nel merito delle decisioni altrui, il giudizio spetta a chi subirà le conseguenze di questa scelta.

Se è vero però, così come affermato da qualcuno, che si tratta incrementi esigui che non avrebbero penalizzato il restante personale, per la UIL PA VVF ancora più semplice ed opportuno sarebbe stato dare un segnale importante al personale che quotidianamente rischia la vita! Purtroppo, così non è stato!

L’Amministrazione ha chiarito che i 10 milioni di euro mancanti sono stati destinati dal cosiddetto emendamento Fiano per finanziare l’assegno di specificità.

RESOCONTO RIUNIONE FA