Uil PA VVF Veneto. Chiediamo maggiori informazioni sulle vaccinazioni programmate per i Vigili del Fuoco

Con riferimento alla nota Prot. n. 2026 del 02-02-2021, l’ufficio di coordinamento delle attività sanitarie e di medicina legale del Corpo Nazionale dei VVF ha reso noto che il personale dei Vigili del Fuoco rientra tra le prossime categorie a cui potrà essere somministrato il vaccino anti COVID -19.
Nello specifico emerge che al personale del CNVVF, al pari di altri enti inclusi nell’attuale piano vaccinale, verrà somministrato il Vaccino AstraZeneca, la cui efficacia sembrerebbe non superiore al 60%, contro il 95% dei vaccini Antagonisti prodotti da altre aziende farmaceutiche; Altresì, in alcune testate giornalistiche viene riportato che l’AstraZeneca sarebbe inefficace sulle varianti che via via si stanno diffondendo sul nostro Territorio Nazionale.
Il personale operativo e amministrativo dei Vigili del Fuoco si interroga se aderire o meno alle vaccinazioni programmate, in un clima di incertezza generalizzato dove si evidenzia una scarsa informazione sulla validità dei vaccini che saranno somministrati, ma soprattutto sugli eventuali effetti collaterali a cui si potrebbe andare incontro.
Fermo restando che i Vigili del Fuoco hanno sempre rispettato i protocolli sanitari in materia di contrasto alla diffusione del Virus, sarebbe opportuno fornire tutte le informazioni disponibili e necessarie a sollevare da ogni dubbio o scettiscismo sulla validità o meno della somministrazione del vaccino AstraZeneca, allo scopo di consentire la più alta partecipazione possibile alla campagna vaccinale in corso.
Restando in attesa di un Vostro riscontro, si coglie l’occasione per rivolgere i nostri più. Cordiali Saluti.

vaccinazione personale VVFVVF