CERCA
Close

17 Ottobre 2019

Completi antifiamma. Sono davvero sicuri? La Uil PA VVF chiede informazioni.

Condividi questo articolo:

D.P.I. non rispondenti alla normativa EN 469:2005. Richiesta informazioni.

 

Egregi,

risulta ormai ben nota la particolare attenzione della scrivente rispetto ai D.P.I. ed ai riflessi degli stessi sulla salute e la sicurezza dei Vigili del Fuoco.

A tal proposito, è stato riscontrato l’utilizzo di due tipologie di completi antifiamma in dotazione: alcuni riportanti sul pittogramma il livello di protezione contro il calore (Xf1 o Xf2 e Xr1 o Xr2), il livello di resistenza alla penetrazione dell’acqua (Y1 o Y2), il livello ottenuto per la resistenza al vapore acqueo (Z1 o Z2) secondo la normativa EN 469:2005; altri, invece, privi dell’indicazione di tali livelli di protezione.

Si chiede, dunque, di sapere se per quest’ultima tipologia di completi antifiamma si renda necessaria la sostituzione con D.P.I. rispondenti alla normativa EN 469:2005.

 

10142019 dpi un 469

Condividi questo articolo:
Mostra
Nascondi