UIL PA VVF PUGLIA, CARENZA DI ORGANICI. GRANDE RISALTO MEDIATICO ALLA VERTENZA UNITARIA

Sindacati Vigili del Fuoco Puglia: proclamato lo stato di agitazione

Manca il personale, Vigili del fuoco pugliesi in protesta

I sindacati hanno rimandato la vertenza a livello nazionale

26 Maggio , 13:48
(ANSA) – BARI, 26 MAG – A poche settimane dalla stagione estiva, i vigili del fuoco pugliesi sono pronti a scioperare per una serie di vertenze, ad iniziare dalla carenza di personale. E’ quanto annunciano in una nota le organizzazioni sindacali pugliesi di: Fns Cisl vvf, Co.na.po., Uil vvf , Fp Cgil vvf , Confsal vvf e Usb Vvf. Segreterie e coordinamento regionali che già il 23 aprile scorso avevano proclamato lo stato di agitazione. Il 24 maggio, invece, all’interno della direzione generale dei vigili del fuoco della Puglia si è svolta la ‘procedura di raffreddamento’ tesa ad evitare lo sciopero di categoria. “In quella sede – affermano i sindacati – abbiamo proposto di effettuare una mobilità straordinaria per i comandi della Puglia per i ruoli e qualifiche dei vf/cs/cr, del personale direttivo ed amministrativo atta a colmare le carenze d’organico”. “Inoltre abbiamo rappresentato che il ricorso allo ‘straordinario’, seppur utile, non può essere considerato più – viene riferito dai sindacati – come strumento sufficiente a compensare carenze d’organico ormai strutturali dei comandi ed a compensare anche l’assenza del personale formatore impegnato a livello, nazionale e regionale per il raggiungimento degli obiettivi prefissati dall’amministrazione centrale”. “Purtroppo, non avendo ricevuto risposte soddisfacenti, tutte le organizzazioni sindacali in maniera convinta ed unanime non hanno conciliato ed hanno rimandato la vertenza a livello nazionale. Riteniamo giusto – conclude la nota – che la popolazione pugliese, le istituzioni siano portate a conoscenza dell’attuale situazione dei comandi vigili del fuoco pugliesi”. (ANSA).

 

PUGLIA, D’ATTIS (FI): “CARENZA VIGILI FUOCO IN REGIONE DIVENTATA INSOSTENIBILE. MINISTRO LAMORGESE INTERVENGA”

Mauro D’Attis, deputato e coordinatore regionale in Puglia di Fi, ha presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, sottoscritta anche dai colleghi e deputati Elvira Savino, Veronica Giannone e Gianluca Rospi, per chiedere quali iniziative urgenti il ministro intenda adottare per consentire l’effettivo potenziamento organico del comparto vigili del Fuoco della regione Puglia, anche mediante lo stanziamento di nuove risorse.

“La carenza di personale dei vigili del Fuoco in servizio presso i comandi della regione Puglia è diventata insostenibile – spiega Mauro D’attis – per questo le organizzazioni sindacali, lo scorso mese di aprile, hanno proclamato lo stato di agitazione e manifestato la volontà di promuovere uno sciopero generale”.

“A ciò si aggiunga che – spiega il deputato e coordinatore regionale – sono imminenti prossimi pensionamenti che riguarderanno moltissime unità operative e amministrative, con conseguente aggravio della mole di lavoro a carico delle poche unità, che dovranno, tra l’altro, provvedere alla formazione del nuovo personale e tenere corsi di specializzazione di carattere regionale e nazionale. Per questo – conclude Mauro D’Attis – chiedo al ministro un intervento urgente, affinché il Corpo dei vigili del Fuoco sia in grado di poter bene operare per la sicurezza dei cittadini e del territorio pugliese”.

TGR PUGLIA. Manca il personale. Vigili del Fuoco in stato di agitazione

Alla vigilia dei grandi incendi boschivi, si cerca di scongiurare lo sciopero

BARI LIVE. Manca il personale: vigili del fuoco pugliesi in stato di agitazione