UIL PA VVF BARI. MANCATA UNIFORMITA’ DEI CRITERI PER L’ACCESSO AI CORSI DI FORMAZIONE

Egregia Comandante,
sono ormai innumerevoli i dubbi da parte dei lavoratori di codesto Comando riguardanti l’applicazione dei criteri per l’accesso ai corsi di formazione. Infatti, non è più chiaro quali siano le
modalità di selezione delle domande volontarie per l’accesso ai corsi formativi in quanto in ogni ricognizione viene adottata una regola diversa indifferentemente se il corso sia d’interesse
nazionale, regionale o provinciale.
L’ordine del giorno del Comando n.762 del 02.10.2019 “inee di indirizzo e criteri per l’ammissione del personale operativo a corsi ed attività di formazione professionale”, cita che lo stesso trova
applicazione qualora il criterio di designazione dei discendenti non sia già espressamente definito da uffici sovraordinati, condizionando cosi la stessa scelta delle aree da parte del personale il quale, come in molte occasioni riscontrato, ha visto attuare una selezione con criteri nazionali anche su ambito regionale (es. NBCR I, LPG ecc…).
Premesso ciò, in particolare chiediamo chiarimenti su:
– la mancata ricognizione del personale interessato a partecipare al corso Soccorritore fluviale alluvionale odg. 939 Terni 4-15.10.2021 (nota UIL n. 43/2021) in cui è stato applicato un criterio
Provinciale su un corso di interesse regionale;

– corso operatori mezzi di Movimento terra odg.986 Bari 27.09 15.10.2021 di interesse Nazionale con selezione del personale non omogeneo in tutti i comandi interessati, attuando criteri
provinciali;
corso aeroportuale pratica Comando Odg. 1074 in cui la selezione del personale è stata affidata ai Capi turno senza alcun criterio, facendo decadere tutti i criteri precedentemente elencati.
Considerata l’importanza dei corsi sopra citati per la crescita professionale e di carriera dei lavoratori del CNVVF e il diritto che quest’ultimi hanno di parteciparvi, chiediamo uniformità di regole e
trasparenza, magari rivedendo con le organizzazioni sindacali gli stessi criteri e garantendo al personale “danneggiato” le proprie pretese, evitando cosi azioni legali singole o collettive.
In attesa di un gentile riscontro, porgiamo distinti saluti.

45 formazione Bari