RESOCONTO TAVOLO TECNICO FORMAZIONE

RESOCONTO TAVOLO TECNICO FORMAZIONE
RESOCONTO TAVOLO TECNICO FORMAZIONE

RESOCONTO TAVOLO TECNICO FORMAZIONE

In data odierna si è svolta la riunione del tavolo tecnico in riferimento ai nuovi corsi ADR e CFBT.

In merito al corso ADR abbiamo rappresentato la necessità di aggiornare il programma didattico in maniera tale che sia più aderente alle specifiche funzioni ed attività del Corpo Nazionale, proponendo altresì l’abilitazione di un congruo numero di istruttori, per ogni regione, al fine di garantire una uniforme e costante attività di aggiornamento su tutto il territorio nazionale, ricevendo in tal senso rassicurazioni da parte dell’Amministrazione sul numero adeguato di personale per garantire sia il trasporto ADR che il costante aggiornamento dei formatori stessi.

Anche nel caso delle patenti terrestri, abbiamo chiesto l’aggiornamento sia del supporto informatico che di quello cartaceo fornito ai discenti, garantendo una formazione standardizzata su tutto il territorio nazionale, al contrario di quanto invece accaduto con i veicoli fuoristrada dotati di cambio automatico.

L’Amministrazione si è impegnata ad aggiornare il percorso formativo ed il pacchetto didattico riportandolo sia su supporto informatico (SIDA) che su quello cartaceo.

Alla nostra richiesta di conoscere se tra i formatori di patenti terrestri esista già personale abilitato e su come saranno diversificate le modalità dei corsi ADR per i formatori e per il personale autista di patenti terrestri, ci è stato comunicato che in entrambi i casi la durata del corso sarà di una settimana, saranno invece diverse le modalità di erogazione in quanto, per i formatori sarà utilizzato personale esterno all’Amministrazione (scuola guida), mentre per gli autisti personale formatore VF e che, allo stato attuale, non abbiamo alcun istruttore ADR tra il personale VF.

Al corso potrà accedere il personale autista in possesso della IV categoria ad eccezione del personale che presta servizio presso i centri aviazione o gli aeroporti, che potrà accedere con la III categoria e che il programma didattico utilizzato sarà conforme a quello dettato dal codice della strada civile.

 Rispetto alla circolare esecutiva della formazione per operatori, formatori e formatori esperti CFBT, abbiamo confermato la nostra condivisione rispetto all’impianto generale già discusso nella riunione precedente, in termini di obiettivi e modalità di erogazione, già attuati nell’ambito dei primi corsi sperimentali.  Per l’importanza che investe nell’efficienza operativa e soprattutto nella sicurezza degli operatori, abbiamo condiviso e rafforzato l’intenzione di fare diventare questo pacchetto formativo, patrimonio di tutti gli operatori del soccorso del CNVVF. Le implicazioni con le attività, l’organizzazione dei corsi e la logistica delle scuole centrali di formazione saranno affrontate nelle prossime riunioni, per tutelare al meglio l’attività del formatore e dei discenti.

 

Resoconto tavolo tecnico formazione