MOBILITA’ NAZIONALE. ERRATA VALUTAZIONE DEL NUMERICO. INTERVIENE LA UIL PA VVF CASERTA

Egregi,
alla nostra nota Prot. UNI 5/20 del 13/05/2020 in cui chiedevamo una rettifica dei posti disponibili in merito alla circolare di mobilità DCRISUM N° 24426 del 12/05/2020, il Direttore Centrale delle Risorse Umane con nota Prot. 25087 del 15/05/2020 (All. 1) ci comunica “che attualmente in assegnazione giuridica risultano al comando di Caserta N° 217 unità VP” contro le 199 previste dall’Allegato 8 del D.M. 02 dicembre 2019.
Sicuramente siamo a conoscenza di quelli che sono i numeri teorici del personale in forza giuridicamente al comando, ma ci duole affermare che il conteggio di N. +12 unità è stato fatto su una valutazione puramente numerica da personale seduto davanti ad un PC e che non tiene conto di quelle che sono le realtà dei fatti.
Ci dispiace entrare nei particolari che possono mettere in luce solo una cattiva valutazione fatta dall’amministrazione centrale, ma siamo costretti a segnalare che:
• L’allegato 1 del Decreto del Capo del Corpo N° 305 del 03 dicembre 2019 prevede un organico di N°
204 unità VP;
• Alle 217 unità giuridiche VP non sono state sottratte 6 unità reali in uscita per il passaggio di qualifica;
• Alle 217 unità giuridiche VP non si è tenuto conto delle 16 unità reali (All. 2) che sono assegnate per
leggi speciali ad altri comandi e che realmente non prestano servizio presso il comando di Caserta, praticamente la numerica di un distaccamento SD2.
Se analizziamo i numeri REALI e non su fogli e tabelle, alle 217 unità giuridiche dovremmo sottrarre tutto il personale sopra riportato che realmente non presta servizio al comando, ed arriviamo ad un organico reale di 195 unità VP a cui andranno sottratte le 12 unità considerate in sovrannumero sulla circolare di mobilità DCRISUM N° 24426 del 12/05/2020. Il comando di Caserta potrebbe trovarsi con un numero di unità reali nettamente inferiore a quanto stabilito dal Decreto del Capo del Corpo N° 305 del 03 dicembre 2019 e ciò significherebbe la chiusura di un distaccamento ed un dispositivo di soccorso meno efficiente in un comando fulcro della Terra dei Fuochi con circa 11000 interventi espletati nell’anno 2019.
Nel ribadire una carenza di personale amministrativo pari al 70% che inevitabilmente sottrae unità operative al dispositivo di soccorso, alla luce di quanto su esposto, Le scriventi OO.SS. sono consapevoli che con il teorico giuridico non si garantisce né il soccorso né la sicurezza degli operatori e chiedono ancora una volta che le valutazioni numeriche, per questo particolare momento, vengano fatte sulla base di quelle che sono le reali situazioni.
Il senso di responsabilità nei confronti dei cittadini di una martoriata provincia ci impone di lottare affinché ogni sforzo e sacrificio fatto in questi anni non venga vanificato da meri calcoli matematici.

New Nota MobilitaÌ Nazionale 2 VF Maggio 2020